Salta al contenuto
Rss




Ossario

Su un rialzo del terreno si trova il Monumento Ossario commemorativo della battaglia.
Fu eretto nel 1893 su progetto dell'architetto milanese Giuseppe Sommaruga. Raccoglie i resti dei caduti piemontesi, francesi e austriaci.
L'ultima domenica di maggio vi viene commemorato l'anniversario della battaglia alla presenza di autorità civili e religiose e una rappresentanza militare del corpo dei Bersaglieri.


Delibera Costruzione (28 maggio 1887)

immagine ingrandita Ossario commemorativo della Battaglia di Palestro (apre in nuova finestra) Il giorno 28 maggio 1887, "(...) il Consiglio Comunale di Palestro presieduto dal Sindaco Giovanni Cappa e dai signori consiglieri componenti il numero legale, (...) considerando che l'Italia, fatta una e indipendente, ha innalzato monumenti atti a raccogliere le sacre reliquie dei generosi che combatterono per essa e concorsero alla sua libertà, (...) e che a Palestro, ove si combatterono le due gloriose battaglie del XXX e XXXI maggio 1859, ed ove gareggiarono di eroismo i due reggimenti del 9 ° e 10° Fanteria e le truppe Francesi, manca un ossario che raccolga i resti di quei valorosi che col loro sangue suggellarono i gloriosi fatti darmi, sulla proposta della Giunta municipale intendendo di radunare gli avanzi dei prodi che caddero sul campo nelle memorande battaglie del 1859, e porre ad essi un perenne ricordo (...) unanime
Delibera
di erigere in Palestro un'ossario ai caduti nelle battaglie del XXX e XXXI maggio 1859, coll'incarico alla Giunta di eleggere all'uopo apposito Comitato (...)".
Il Comitato viene costituito, il progetto viene affidato all'Arch. Giuseppe Sommaruga e, ai primi di giugno del 1892 i lavori per la costruzione dell'Ossario incominciano. L'impresa Basso di Vercelli, con il miglior ribasso, vince l'appalto dei lavori e ne è la ditta esecutrice.
Il 15 settembre e il 5 dicembre giungono al Comitato, dal Ministro della Real Casa Urbano Rattazzi, a nome di S.M. il Re Umberto I, due vaglia di lire 3 e 5 mila "per affrettare l'ultimazione del Monumento ai Caduti di Palestro" e, con l'inizio della primavera del 1893, dopo quasi un anno dall'inizio dei lavori, il monumento è concluso.
L'inaugurazione dell'Ossario viene celebrata il 28 maggio 1893 ed il Sindaco Cappa pubblica il programma della manifestazione.


Inagurazione (23 maggio 1893)

Inaugurazione dell'Ossario in cui sono raccolte le reliquie dei caduti nelle giornate del 30 e 31 maggio 1859 La patriottica solennità verrà celebrata nel mattino di domenica 28 maggio con le seguenti norme che si fanno di pubblica ragione. Le rappresentanze ufficiali e quelle delle Società militari, operaie ed altra qualsiasi natura saranno ricevute alla Stazione da apposite Commissioni del Municipio e del Comitato all'arrivo di ciascuno dei treni del mattino.
Alle ore 9.30 - Ricevimento solenne delle rappresentanze ufficiali nella gran sala del Palazzo comunale e partenza per l'Ossario.
Alle ore 10 - Inaugurazione dell'Ossario, terminata la quale le rappresentanze ufficiali si recheranno dopo visitato il monumento sulla Piazza 30-31 Maggio, nel Palazzo municipale per assistere alla sfilata delle Società militari ed operaie, delle rappresentanze con bandiera intervenute alla festa.
Alle ore 1 - Pranzo Sociale dei Sodalizi popolari nel cortile del Palazzo municipale.
Nel pomeriggio - Concerti della banda musicale municipale di Mortara sulla Piazza 30-31 Maggio.
A notte - Fuochi artificiali per cura del valente pirotecnico Chiabotto di Torino e illuminazione del Borgo.
Nel giardino e sulla spianata dell'Ossario non avranno accesso che le rappresentanze ufficiali, gli ufficiali in uniforme, le società ed i corpi ordinati con bandiera; nel palco riservato al Comitato le signore provviste di speciale biglietto.
La popolazione colta e gentile ottemperando spontanea a queste disposizioni, ed agli avvisied inviti dei rappresentanti del Comitato e degli agenti del Comune e della pubblicaforza, renderà senza alcun dubbio anche più solenne per ordine e per contegno questagrande festa della gratitudine, con cui l'Italia consacra ad eterno culto la religione di coloroche per essa son morti.

Clicca sull'anteprima per visualizzare le immagini ingrandite




Inizio Pagina Città di PALESTRO (PV) - Sito Ufficiale
Piazza Guglielmo Marconi n. 1 - 27030 PALESTRO (PV) - Italy
Tel. (+39)0384.65041 - Fax (+39)0384.65559
Codice Fiscale: 83001210182 - Partita IVA: 00490420189
EMail: protocollo@comune.palestro.pv.it
Posta Elettronica Certificata: protocollo@pec.comune.palestro.pv.it
Web: http://www.comune.palestro.pv.it


|